lunedì 21 maggio 2012

Plumcake al cioccolato

Mia figlia è uguale a me.
Non so se questo sia un bene o un male, in termini assoluti, ma certamente è un dato di fatto.
Le sue foto sono sostituibili alle mie, quando avevo la sua età.
Gli stessi ricci scomposti.
Identica l'espressione imbronciata, davanti l'obiettivo.

Fisicamente siamo originali come gocce d'acqua.
Occhi grandi e maledettamente sinceri. 
Lunghe dita affusolate, dopo polsi tutt'altro che esili.
Due fossette asimettriche, in fondo alla schiena, da consegnare al più prezioso tra gli amori.

Anche il carattere non promette niente di buono.
La sua incredibile fame di parole e di una corretta consecutio probabilmente la porterà a leggere tutta la vita, senza pubblicare mai.
Una volontà di ferro unita a un cuore buono, poi, non hanno mai reso facile la vita a nessuno, e raramente gli hanno regalato una bella macchina. 

Ma mia figlia è molto più di me.
È elegante, nell'imperizia dei suoi due anni. 
È dolce, nel candore dei suoi slanci.
È meravigliosa, negli occhi di sua madre.


225 g burro pomata
225 g zucchero di canna
6 uova
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
225 g farina autolievitante
75 g cioccolato fondente
1 cucchiaio di cacao in polvere
75 g cioccolato bianco

Fare fondere separatamente i due tipi di cioccolato a bagnomaria, poi allontanarli dal fuoco e lasciarli raffreddare.
Montare a lungo il burro con una frusta, aggiungere lo zucchero, l'estratto di vaniglia, le uova appena sbattute, poche alla volta, e la farina setacciata. Dividere il composto in due ciotole. In una aggiungere il cioccolato fondente e il cacao setacciato, nell'altra il cioccolato bianco.
Versare gli impasti in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato, alternandoli tra loro. Infornare a 180° e cuocere per 60 minuti circa.
Mangiare con negli occhi qualcuno che si ama davvero.

5 commenti:

monica ha detto...

ho alcuni dei suoi libri e devo dire tutte le ricette sono di grande soddisfazione, come questa mi sembra perfettamente riuscita! bravissima.

Alessandra ha detto...

Grazie Monica...
Anch'io ho più libri di Linda Collister e con lei, come dire... non si sbaglia mai!

samareh ha detto...

Ciao carissima Ale,
le tue parole e le tue ricette rendono il tuo blog assolutamente bellissimo!!!!!!
Un bacio grande e buona settimana!!!!!!!!!!!

Alessandra ha detto...

Sami... grazie grazie grazie.
Ti sei dimenticata di dire anche che le mie amiche rendono la mia vita speciale!
Quando ci vediamo? Venite a cena?

mona ali ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.