lunedì 16 gennaio 2012

Crostata di mele

Un sapore onesto è quello che mi serve, il lunedì mattina, per riconciliarmi col mondo, e con le leggende che in esso circolano.
Una consistenza sincera.
Un aspetto per niente sofisticato, e comunque allegramente sfacciato.
Un profumo da farti salire i brividi su per la schiena, anche se non fa tanto freddo e i riscaldamenti sono comunque accesi.
Oggi gira così, senza frizzi e lazzi.
E ho bisogno di un po' di onestà, almeno a colazione.


Per la pasta frolla: 
250 gr farina
1 tuorlo e 1/2
190 gr burro
90 gr zucchero a velo
50 gr zucchero


Per la farcia:
3 mele Granny Smith
burro q. b. 
uvetta 
pinoli
crumble alle mandorle e cannella (qui la ricetta)


Preparare la frolla a mano o con la planetaria, poi farla riposare in freezer per quindici minuti o in frigorifero per un paio d'ore.
Stenderla ad un altezza di 4 mm e usarla per foderare la teglia prescelta.
Bucare il fondo e riporre in frigo per mezz'ora circa

Sbucciare le mele, tagliarle a cubetti e passarle in una padella ben calda dove si è fatto sciogliere il burro. Appena saranno ben rosolate, aggiungere lo zucchero, i pinoli e l'uvetta ammollata in acqua calda (o in un goccio di rum, se proprio volete esagerare), fare saltare il tutto in padella per qualche minuto, poi togliere dal fuoco.
Versare sulla base cruda un po' di crumble sbriciolato, aggiungere la farcia e infornare a 170° per 45 minuti circa.
Cospargere di zucchero a velo e addentare ad occhi chiusi.

Nessun commento: