lunedì 3 ottobre 2011

Macaron di Maurizio Santin, più alcuni accorgimenti


Oggi è una di quelle giornate che vorresti non venissero mai. 

Avrei preferito una lunga e fastidiosa seduta dal dentista. 
Un ingorgo in autostrada, quando hai fretta e sei già in ritardo.
Un paio di calze sfilate, di venerdì sera.
Scoprire della cellulite sulle mie gambe...
No, non esageriamo: l'ingorgo in autostrada mi sembra già sufficientemente fastidioso, e comunque... non mi è stata data la possibilità di scegliere, quindi... manterrò le mie gambe toniche, finché reggono, e porterò mia figlia all'asilo, anche domani.

Sfiderò frotte di bambini urlanti.
Affronterò pianti e gemiti.
Sopravviverò alla giungla pediatrica.
Anche domani.

Adesso però... ho bisogno di respirare.
Macarons per me.




225 gr zucchero a velo
125 gr farina di mandorle
120 gr albumi vecchi di almeno due giorni e a temperatura ambiente
60 gr zucchero semolato
colorante rosso


Mescolare la farina di mandorle con lo zucchero a velo, passare al mixer le polveri per qualche secondo, poi setacciare con un colino dalle maglie molto fitte. Cominciare a montare gli albumi, e a metà lavorazione aggiungere lo zucchero, un cucchiaio alla volta.
Unire il colorante prescelto, poi aggiungere le polveri alla meringa, gradualmente, mescolando con una spatola dal basso verso l'alto, avendo cura di recuperare l'impasto dalle pareti. Lavorare finché il composto risulta omogeneo e cadendo forma un nastro piuttosto pesante.
Versare l'impasto in una sacca da pasticceria e formare su un foglio di silpat dei cerchietti del diametro di 3,5 cm. Fare asciugare per una mezz'ora (in gergo tecnico questo è il momento del croutage), finché toccandoli non risultano più appiccicosi al tatto.
Infornare a 145° per 13 minuti.
Sfornare i macarons e farli freddare sul foglio di silpat, ma lontano dalla leccarda su cui sono stati infornati.
Una volta raffreddati, farcirli con la ganache desiderata (per me una semplice  ma deliziosa crema al burro).

9 commenti:

Mary ha detto...

perfetti!

Federica ha detto...

Spero che la brutta giornata sia solo un ricordo ormai e che oggi invece "splenda" il sole :)
I tuoi macarons sono perfetti, sono incantata. Non avrò mai il coraggio di provarci! Un abbraccio, a presto

Alessandra ha detto...

Mary... grazie, devo dire che sono proprio buonini!

Pinella ha detto...

Sei un bijou......

Alessandra ha detto...

Federica... grazie per le tue parole, e per la tua attenzione.
Oggi è decisamente una giornata migliore di quella di ieri: è tornato a splendere il sole nella mia vita, e nella mia cucina.
Devi assolutamente provare a fare i macarons: è un tantino lungo, questo sì, ma mica difficile, lo giuro!
E se non venissero proprio perfetti la prima volta... pazienza, sono buoni comunque!
Un abbraccio grande

Alessandra ha detto...

Grazie cherie.
Tutto è cominciato grazie a te...
Ti ricordi?
Sembra passata una vita, e invece sono solo pochi mesi.
Ti scrivo in giornata.
Mi manchi.

Eleonora ha detto...

Tesoro sono meravigliosi e le foto sono stupende!

Alessandra ha detto...

Ele... i prossimi vieni a fotografarli tu?
Allora sì che le foto saranno veramente stupende!

Eleonora ha detto...

Pronta!!! Ma mi sa che non hai assolutamente bisogno di me :)