mercoledì 22 giugno 2011

Marmellata di albicocche

Ho voglia di cucinare.
Di imbrattare spatole e fornelli.
Di stupirmi davanti alla magie della planetaria.
Di usare un sifone, e di ammirarne basita i risultati, ogni volta come se fosse la prima.
Ho voglia di prendere un cannello, ed annusare l'odore buono che fa lo zucchero quando comincia a caramellare.
Di regalarmi un dolce importante, di quelli che ti fanno tremare le ginocchia, ma che poi ti inevitabilmente ti tolgono il respiro.
Ho voglia di tutte queste cose, e di molte altre ancora.
Ma quello che vorrei, più di ogni altra cosa, è non dover mai vedere piangere una persona che amo così tanto.
Mai più.
Perché questo mi toglie qualsiasi desiderio, e qualsiasi voglia.
Anche quella di cucinare.


1 kg albicocche
250 gr zucchero
la scorza e il succo di un limone biologico
qualche seme di cardamomo

Lavare le albicocche e privarle del nocciolo. Aggiungere lo zucchero, il succo e la scorza grattugiata del limone, i semi di cardamomo e fare riposare per qualche ora in un luogo fresco. Eliminare i semi di cardamomo e travasare il composto in una pentola. Portare a bollore e cuocere dolcemente per 30-40 minuti. Schiumare ogni tanto se necessario. Versare il composto ancora bollente in un barattolo sterilizzato, tappare e capovolgere fino a raffreddamento.


2 commenti:

Irina ha detto...

Auguri!!!!
Speravo tanto che lo vinci!!! Hai fatto un grand bel lavoro!
Complimenti!!!!

Alessandra ha detto...

Grazie dei complimenti, Irina.
E' sempre un piacere scoprire che c'è qualcuno che ti legge e che tifa per te.
Continua a seguirmi.
A presto.