martedì 10 gennaio 2012

Gelatina di arance

Questo strappo comincia veramente a darmi ai nervi.
Ho voglia di alzarmi, e di rimettermi in movimento.
Di prendere in braccio mia figlia, più di ogni altra cosa.
Di portare a spasso il cane per una lunga, lunghissima passeggiata.
Di scrivere e fotografare.
E di cucinare, naturalmente.
Ma si può avere ancora voglia di cucinare?
Anche dopo che le feste si sono concluse, lasciando una certo non so che di morbido sui nostri fianchi?
E' legittimo, nonostante tutto, avere ancora voglia dolcezze, oppure tutto questo suona decisamente spudorato?
Nel dubbio... una sobria gelatina è quello che ci vuole.


1 lt succo di arance filtrato
400 gr zucchero vanigliato
20 gr gelatina in fogli
un goccetto di Cointreau

Fare reidratare la gelatina in acqua e ghiaccio, strizzarla e metterla da parte.
Portare ad ebollizione 2 dl di succo, aggiungere la gelatina e farla sciogliere sul fuoco. Unire lo zucchero e ancora 2 dl di succo. Cuocere a fiamma bassa e spegnere prima che il tutto riprenda il bollore.
Lontano dal fuoco unire il succo restante ed il liquore.
Filtrare il composto e lasciare intipedire. Versare negli stampini monoporzione e porre in frigo a riposare.

Nessun commento: