domenica 17 aprile 2011

Cinnamom rolls


Certi sapori restano nel cuore. 
Chissà perché. 
E poi passi la vita ad inseguirli. 
Cioè... non proprio tutta la vita. 
Però rimangono lì sopiti, e ogni tanto tornano alla mente.
Nei momenti più disparati.
Quando meno te lo aspetti. 
Come una promessa da mantenere.


Le mie madeleines di proustiana memoria sono i Cinnamom Rolls di Starbucks.
La prima volta che li ho mangiati è stato... e chi se lo ricorda più?
Ma ogni volta è come la prima.
Un amore che si rinnova.
Una promessa che si mantiene.
Una gioia semplice.
Ma allo stesso tempo... così infinitamente vera.


Questa ricetta mi è molto cara.
Nasce dalla ricerca di quel sapore lontano.
Da infiniti tentativi.
Finalmente è lei.
E' quella che cercavo.
E' quella che volevo.
E' perfetta.



Per l'impasto:
500 gr farina forte 
7 gr lievito disidratato (una bustina) o 20 gr lievito di birra
60 gr burro fuso e raffreddato 
250 ml latte tiepido
50 gr zucchero vanigliato 
oppure 
50 gr zucchero
1 bacca di vaniglia
1 uovo e mezzo appena sbattuto
1 pizzico di sale 


Per il ripieno:
110 gr zucchero
2 cucchiaini cannella in polvere


Per la glassa:
zucchero a velo q.b.
succo di limone q.b.


Fondere il burro e farlo raffreddare. Sbattere leggermente l'uovo. Sciogliere il lievito in una piccola parte di latte tiepido. Mettere nell'impastatrice la farina setacciata, il sale, lo zucchero vanigliato (o lo zucchero e i semi di una bacca di vaniglia) e miscelare bene. Unire gli altri ingredienti e per ultimo il latte, poco alla volta (può darsi che la farina non lo "beva" tutto, oppure che ne voglia ancora). Impastare a lungo con la macchina (10-15 minuti circa), in modo da far sviluppare il glutine, poi finire a mano, mettere l'impasto in una ciotola, coprire con pellicola e fare riposare in un luogo tiepido per un paio d'ore, o finché non abbia raddoppiato il suo volume.




Trascorso questo tempo, prendere l'impasto e smontarlo leggermente con le mani. Con un matterello stenderlo in un quadrato di 1/2 cm di altezza, distribuirvi sopra la zucchero, avvolgere in un rotolo e tagliare delle fette dello spessore di un cm e mezzo circa. Porre le fette a lievitare in un luogo tiepido per un'oretta circa, poggiate su un foglio di carta da forno e ben distanziate tra loro.





Infornare a 180° per un quarto d'ora o fino a doratura.

1 commento:

manuela ha detto...

Ahhhhhhhhh...questa ricetta devo proprio provarla!
Eccomi amica mia, adesso sul tuo blog posso commentare anche io...le tue ricette, i tuoi ricordi, i tuoi pensieri...