martedì 15 marzo 2011

Gelatina di mandarini

Ho davvero poco tempo oggi.
Il lavoro, la bimba, l'altro lavoro, il cane.
In ordine sparso di priorità.
Mica male come impegni.

Certo, potrei lasciare perdere la palestra, almeno per stasera.
Potrei tornare a casa ad un orario decente, preparare la cena, mettere a letto la pupa, farmi una doccia e poi infilarmi sotto le coperte con quel libro che mi piace tanto.
Potrei, ma... non ne ho nessuna voglia.
Perché quella pedalata folle, quella musica sublime, quei 60 minuti senza pensieri, lontana da tutto il mondo, da quasi tutto il mondo... sono l'unico vizio a cui non ho intenzione di rinunciare.

E quindi rimane poco, pochissimo tempo.
Però la tentazione di scrivere un post, anche piccolo piccolo, è davvero forte.
E poi c'è quella vecchia foto, che mi piace tanto.
E allora... che ricetta sia.



1 lt succo di mandarini filtrato
400 gr zucchero semolato (dipende dalla dolcezza dei mandarini, a volte ne bastano anche 300 gr)
20 gr gelatina in fogli
8 cucchiai di Cointreau

Fare reidratare la gelatina in acqua e ghiaccio.
Portare ad ebollizione 2 dl di succo, aggiungere la gelatina strizzata e farla sciogliere sul fuoco, mescolando continuamente. Unire lo zucchero e ancora 2 dl di succo. Cuocere a fiamma bassa e spegnere prima che il tutto riprenda il bollore.
Lontano dal fuoco unire il succo restante ed il liquore.
Filtrare il composto con un colino foderato di garza e lasciare intipedire. Versare nei bicchierini e porre in frigo a riposare.
Al momento di servire, decorare con ciuffetti di panna o, per una versione più light, con grani di melograno e foglioline di menta.

Nessun commento: