domenica 29 maggio 2011

Pane alle banane

Io e Mirjam non siamo mai state amiche. 
Anzi. 
Penso di poter serenamente affermare, a nome di entrambe, che non ci siamo mai potute vedere. 
Direi che... ci siamo rimaste sempre un po' sullo stomaco, per usare dei termini congeniali a questo blog.

Poi le cose sono cambiate.
In un modo terribile.
Nel peggiore dei modi.

E ci siamo avvicinate. 

Stamattina mi sono svegliata presto: la giornata è ricca di impegni, ma io volevo cucinare qualcosa per lei.
A dire la verità non ho esattamente cucinato per lei, non ancora, anche se  spero di farlo presto.
Però ho cucinato pensando a lei, e l'ho fatto mettendoci dentro tutto l'amore che potevo.

Mi sono svegliata con una incredibile voglia di fragole. 
Sono così belle in questo periodo. 
Avevo in mente un soufflé freddo alle fragole. 
Leggero, quasi etereo, almeno nelle mie intenzioni. 

Ma poi... ci ho ripensato. 
A Mirjam non piacciono le cose delicate. 
Fino a ieri non lo sapevo, non ne avevo idea. 
La conosco da così tanto tempo eppure... praticamente non la conosco affatto.
A lei piacciono i piatti sostanziosi, e i sapori decisi.

E così ho rispolverato una vecchia ricetta di Luca Montersino.
Un pane alle banane per niente etereo e delicato, ma proprio buono.
E, come se non bastasse, l'ho tagliato in due e farcito con una golosa ganache al cioccolato fondente.
L'ho spennellato con del cioccolato temperato, e poi gli ho versato sopra una generosa manciata di mandorle tagliate a filetti e  tostate. 


Ecco adesso è proprio quello che volevo.
E' quello che volevo dedicarle.


Però... se solo potessi riportare indietro il tempo e farle un vero regalo, preferirei che lei continuasse ad odiarmi, e che potesse essere incredibilmente felice.




500 gr banane pulite 
500 gr zucchero semolato
500 gr farina debole
120n gr olio di semi
240 gr uova intere
55 gr latte intero (per chi è intollerante si può sostituire con acqua)
20 gr bicarbonato
15 gr sale
2 gr lievito 
200 gr cioccolato fondente in gocce


Per la ganache al cioccolato:
580 gr cioccolato fondente al 55%
600 gr panna liquida fresca
210 gr burro
60 gr zucchero invertito o glucosio


Per la finitura:
300 gr cioccolato fondente
mandorle a filetti


Mettere nel cutter le banane con lo zucchero, aggiungere il latte e poi, mentre continua a frullare, unire le uova e l'olio a filo. 
In una ciotola capiente setacciare insieme tutte le polveri. 
Versare sopra il composto di banane e mescolare bene con una frusta.
Aggiungere per ultime le gocce di cioccolato.
Versare in uno stampo da plum cake imburrato e infarinato, ed infornare a 170° per 25-30 minuti circa.


Preparare la ganache facendo bollire la panna con lo zucchero invertito e versandola sopra il cioccolato fondente tagliato a pezzi. 
Mescolare col minipimer avendo cura di non incorporare aria. 
Unire il burro a pezzetti continuando ad emulsionare col minipimer.


Fare intiepidire la ganache, poi usarla per farcire il pane alle banane tagliato in due nel senso della larghezza.


Con il cioccolato temperato spennellare la superficie del dolce, fino a formare una crosticina sottile, sulla quale versare velocemente sopra le mandorle tostate.

1 commento:

Pinella ha detto...

Gran bel post. E' nel tuo modo d'essere. Spero che la persona a cui lo hai dedicato...e credio sia una gran persona.....ne possa fare presto una scorpacciata...insieme a te