martedì 22 ottobre 2013

Torta di mele e cannella

Ci sono settimane che stanno tutte in un gesto.
Una fuga, un brindisi sui generis, un'altra fuga.
Poi una ricerca, parole.
Forse un litigio, altre parole, presto la resa.
Che poi chissà perché bisognerebbe combattere, se non se ne ha nessuna voglia.

A volte le cose funzionano in modi sconosciuti, e misteriosi. 
Senza troppe domande.
Senza nessuna risposta.
Tra mondi lontanissimi e terreni sconnessi.
A volte, semplicemente, funzionano. 

La mia settimana sta tutta qui.
Nelle mani bambine che affondano le mele intagliate solo per il gusto di leccarsi le dita.
In visi che si sfiorano sporchi di impasto, e di risate.
In boccoli biondissimi, e già addormentati.


185 gr burro pomata
150 gr zucchero
1/2 cucchiaino cannella in polvere
3 uova intere
200 gr farina
1/2 cucchiaino lievito
80 gr latte
4 piccole mele verdi
2 cucchiaini di zucchero
1/2 cucchiaino cannella in polvere
3 cucchiai marmellata albicocche

Lavorare il burro con lo zucchero e la cannella fino ad ottenere un composto leggero e spumoso. Aggiungere le uova, uno alla volta, e sbattere bene. Unire la farina e il lievito setacciati insieme, poi il latte, quindi versare in una teglia. Sbucciare le mele, tagliarle a metà ed eliminare il torsolo. Praticare una serie di tagli regolari e profondi su ogni mezza mela, passarle nello zucchero miscelato alla cannella e disporle ordinatamente sulla torta, facendole affondare leggermente nell'impasto.
Infornare a 170° per un'ora circa, quindi spennellare con marmellata di albicocche tiepida.

4 commenti:

Trattoria da Martina ha detto...

Anche io oggi torta di mele!! E' proprio arrivato l'autunno!!! :)

Alessandra ha detto...

È arrivato l'autunno sì... prossima tappa obbligata il pan di zucca!

Valentina Mini Bonbons ha detto...

davvero buonissima!! io le adoro le torte di mele e ne ho tantissime varianti la tua mi piace tanto!! assolutamente da provare le ricette delle torte di mele non sono mai troppe!

Alessandra ha detto...

Aggiungi anche questa all'elenco, allora, e buon appetito!