lunedì 28 maggio 2012

Biscotti al cioccolato (da La bible des tout petits gateaux di Martha Stewart)

Siamo in apnea oggi.
È lunedì. 
ll weekend non è bastato a farci decontrarre i muscoli della schiena, non questa volta. 

Non appena aperti gli occhi, abbiamo subito capito che la situazione non era cambiata, e che avremmo ritrovato tutti i nostri pensieri ancora qui ad aspettarci, mattinieri, accanto al caffè.

È lunedì. 
Giornata di diete e buoni propositi, ma anche di speranze e di risposte.
Tutto andrà bene.
Non è contemplata nessuna altra opzione.

Scopriremo la soluzione per non perderci, strada facendo.
E se non esiste o non è stata ancora codificata... ci inventeremo qualche strano modo.
Ritroveremo il respiro.

E sarà ancora insieme.



280 gr farina
25 gr cacao amaro
1/2 cucchiaino di sale
230 gr burro pomata
150 gr zucchero a velo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Setacciare insieme la farina e il cacao.
Montare a lungo il burro con lo zucchero, aggiungere l'estratto di vaniglia e la miscela di polveri, raccogliere l'impasto e farlo riposare in freezer per mezz'ora circa.
Formare delle palline di 2,5 cm e infornarle a 160° per 20 minuti.

Mangiare senza pensieri, preferibilmente di martedì.

4 commenti:

Federica ha detto...

Sarebbe bello svegliarsi la lmattina e scoprire che ciò che ci fa star male era solo un sogno, un brutto sogno. Purtroppo spesso non è così. Ma bisogna cercare la forza di reagire e di anadare avanti, di guardare al futuro con nuova speranza.
Ho letto ora il post sotto, mi dispiace. Un cane non è un figlio o un genitore, ma spesso sa regalarci più amore di quanto non sapiano fare gli esseri umani. E' un componente della famiglia e il dolore per la sua perdita è ugualmente forte e ugualmente importante. Ti abbraccio :)

P.S. questi biscotti devono essere un altro centro di Martha! Non conoscevo quel libro, mi hai messo la pulce nell'orecchio :)

Napochef.61 ha detto...

Adoro tutto ciò che è cioccolato...:) Ciao a presto.

Alessandra ha detto...

Federica... grazie per le tue parole, come sempre.
Questi biscotti sono la prova che quella donna è un genio!

Alessandra ha detto...

Napochef... allora abbiamo la stessa passione/fissazione/maledizione!
A presto.